Youtube è sicuramente uno dei canali più efficaci per promuovere la nostra attività.
Come su tutti gli altri social network, è importante cercare di rispondere ad una domanda, ovvero: come posso a essere utile al mio utente finale? Perché dovrebbe essere interessato al mio prodotto?

 

Youtube, in particolare, è un canale molto efficace per rispondere alle esigenze di chi potrebbe diventare vostro cliente.
I video tutorial quindi svolgono un’azione particolarmente importante: servono per acquisire fan, generare call to action e campagne marketing.

Perché i video tutorial hanno successo.

Su Youtube i video tutorial sono sempre più numerosi, secondo alcuni dati forniti dalla piattaforma, negli Stati Uniti, da gennaio 2015 ad oggi, sono state viste 100 milioni di ore di video che contengono all’interno del titolo “Come…” (“How to…”).
Perché accade tutto questo?

E’ molto semplice. Perché il 91% degli utenti cerca online la soluzione ad un problema o le istruzioni per fare qualcosa.

La forza dei tutorial è proprio questa: offrire soluzioni o consigli pratici come azienda o professionisti del settore.

Come realizzare un tutorial di successo.


Realizzare un video tutorial non è facile, ma un buon punto di partenza può essere quello di seguire questi tre semplici consigli.
Innanzitutto vi servirà un’applicazione per registrare dallo schermo, un buon microfono e idee chiare. Una volta che avrete a disposizione queste cose è importante:

1. Individuare un bisogno reale.


La prima domanda che dovete farvi è: perché qualcuno dovrebbe aver bisogno di me? Questa è già una solida base sulla quale costruire un buon video tutorial. Per essere sicuri che la vostra idea sia realmente utile o interessante vi consiglio di fare una piccola indagine. Cercate nei forum o nei blog di settore, fate domande. Potreste chiedere anche una mano ai vostri fan su Facebook e Twitter.

2. Conoscere quello che fate.


Banale dirlo, ma prima di parlare di qualcosa è bene conoscere l’argomento. Questo sarà utile per creare un contenuto di qualità, completo e fruibile dagli utenti. Se il vostro tutorial si dovesse realmente rivelare interessante, potrà diventare virale.

3. Confrontare le fonti.


Ovviamente la vostra esperienza personale è importante, ma non si può basare un tutorial unicamente su questa. Cerca di trovare altre fonti e confrontale. Ricordate di approfondire. (fonte guest.it)

Tag più popolari

Nessun tag trovato.